Non perderti neanche un post: seguici su Facebook
Questo artista ha creato la gigantesca scultura di un dragone giapponese con delle foglie di palma
A Uruma, una città nella prefettura di Okinawa, in Giappone, c'è un festival annuale chiamato "Shimadakara", che significa "isola del tesoro". Il festival è una celebrazione degli artisti e artigiani delle isole meridionali del Giappone.
Questo artista ha creato la gigantesca scultura di un dragone giapponese con delle foglie di palma
A Uruma, una città nella prefettura di Okinawa, in Giappone, c'è un festival annuale chiamato "Shimadakara", che significa "isola del tesoro". Il festival è una celebrazione degli artisti e artigiani delle isole meridionali del Giappone.
A Uruma, una città nella prefettura di Okinawa, in Giappone, c'è un festival annuale chiamato "Shimadakara", che significa "isola del tesoro". Il festival è una celebrazione degli artisti e artigiani delle isole meridionali del Giappone. Ogni anno, le persone mettono in mostra i propri talenti e creano lavori che sono spesso fatti con materiali naturali, provenienti dagli ambienti locali.
Un lavoro, in particolare, si è distinto durante la festività di quest'anno. Un'enorme scultura di un dragone realizzata dall'artista e designer giapponese Ayako.
Chiamata Ryu Miyagi, la gigantesca scultura è fatta con legno e paglia provenienti dalla palma cinese. La gigantesca creatura è messa in posa per apparire come se stesse sbirciando attraverso la finestra di un'abitazione di un villaggio. L'artista ha preso ispirazione dalla leggenda di Ryūgū-jō, un luogo sottomarino del folklore giapponese presidiato da Ryujin, il kami dragone del mare.
Le foto sono state scattate da Shiromadara(@oogomadara su Twitter). I dettagli della scultura sono ben visibili, con le sue liane intrecciate e le foglie di palma essiccate, e con i denti fatti con legno intagliato a mano. Quando c'è un po' di vento, questi materiali si animano e il dragone sembra prendere vita, come se stesse galleggiando a mezz'aria.



Copiato!