Non perderti neanche un post: seguici su Facebook
Ogni notte, i pipistrelli fanno la ronda in questa biblioteca portoghese per proteggere i libri dai parassiti
Il Palazzo Nazionale di Mafra è un esteso monastero situato nell'omonima città portoghese. Al secondo piano esso ospita il suo gioiello più prezioso: la biblioteca in stile rococò realizzata dall'architetto portoghese Manuel Caetano de Sousa.
Ogni notte, i pipistrelli fanno la ronda in questa biblioteca portoghese per proteggere i libri dai parassiti
Il Palazzo Nazionale di Mafra è un esteso monastero situato nell'omonima città portoghese. Al secondo piano esso ospita il suo gioiello più prezioso: la biblioteca in stile rococò realizzata dall'architetto portoghese Manuel Caetano de Sousa.

Il Palazzo Nazionale di Mafra è un esteso monastero situato nell'omonima città portoghese. Al secondo piano esso ospita il suo gioiello più prezioso: la biblioteca in stile rococò realizzata dall'architetto portoghese Manuel Caetano de Sousa

La biblioteca del palazzo di Mafra

Dopo la sua costruzione, nel 1755, il magnifico Palazzo di Mafra si guadagnò subito un posto tra i tesori nazionali dell'architettura portoghese. Ma la sua biblioteca si colloca tra le più belle d'Europa. Gli ampi scaffali in legno ospitano circa 36.000 volumi rilegati in pelle, risalenti a un periodo compreso tra il XIV e il XIX secolo. Tra questi, ci sono diversi gioielli bibliografici come gli incunabula, libri stampati con la tecnica a caratteri mobili tra la metà del XV secolo e l'anno 1500, considerati come i primi "libri moderni", ovvero realizzati in serie con modalità proto-industriali. 

La biblioteca del palazzo di Mafra

I preziosi libri conservati nella biblioteca del palazzo di Mafra correrebbero il rischio di essere consumati e rovinati da diversi insetti e parassiti, ma per fortuna ci sono dei minuscoli pipistrelli che, di notte, fanno la ronda e scacciano ogni intruso pericoloso.

I pipistrelli liberano la biblioteca da falene, larve e insetti di ogni tipo, per impedire che le delicate pagine dei libri antichi vengano rosicchiate. Molte librerie risolvono questo tipo di infestazione usando sostanze come ossido di etilene o bromuro di metile, o impiegando le radiazioni gamma. Il Palazzo di Mafra ha però scelto di mantenere questa particolarissima alternativa.

I libri conservati nella Biblioteca del palazzo di Mafra, e protetti dai pipistrelliGli scaffali in legno nella biblioteca del palazzo di Mafra contengono libri risalenti addirittura al XIV secolo

Durante il giorno, la colonia di pipistrelli riposa dietro le librerie, o nel giardino del palazzo. Di notte, quando la biblioteca è chiusa, le piccole creature volanti (non superano i 2-2 cm di lunghezza) piombano tra gli scaffali, iniziando una caccia meticolosa e nutrendosi degli animaletti che sarebbero altrimenti pronti a banchettare sui libri.

Questa pratica va avanti da secoli, ed è forse iniziata proprio ai tempi della costruzione della biblioteca stessa. Questi protettori alati, però, hanno ovviamente uno svantaggio: la quantità di escrementi che rilasciano sui pavimenti, sugli scaffali e sui mobili ogni notte. Gli impiegati della biblioteca risolvono questo problema coprendo la mobilia con dei panni, ogni sera.

Copiato!