Homepage Trending Fatti strani
Non perderti neanche un post: seguici su Facebook
Mondo e Culture
Animali e Natura
Fotografia
Arte e Architettura
Persone
Cibo
Storia e passato
Must-see e Must-have
Diventiamo grandi insieme
a voi. Seguici su Facebook.
Diventiamo grandi insieme a voi. Seguici su Facebook
info_icon
Siamo appassionati di belle notizie, ne abbiamo ancora un sacco da postare.
fbox_icon fbox_icon fbox_icon fbox_icon

Gli inizi più famosi dei grandi libri degli ultimi secoli

Pubblicato il giorno 28/09/2017 alle ore 16:40
Ci sono libri così famosi che anche chi non legge li ha sicuramente sentiti nominare.
Ma tra le celebrità della letteratura non ci sono soltanto i titoli: ci sono anche alcuni incipit indimenticabili, che sono entrati nella storia e che saranno ricordati per molti secoli.

La letteratura è una cosa meravigliosa, e speriamo che questi incipit vi spingeranno ad immergervi nell'universo di uno di questi capolavori.

Se siete dei grandi lettori potete provare a indovinare a chi appartengono gli incipit... metteremo i titoli sotto ai testi!



Gli incipit più belli e famosi dei libri



"Era una fresca limpida giornata d’aprile e gli orologi segnavano l’una. Winston Smith, col mento sprofondato nel bavero del cappotto per non esporlo al rigore del vento, scivolò lento fra i battenti di vetro dell’ingresso agli Appartamenti della Vittoria, ma non tanto lesto da impedire che una folata di polvere e sabbia entrasse con lui"

1984, George Orwell. Un famosissimo romanzo distopico che immagina un "futuro" (ovviamente si tratta di un futuro per il passato) in cui tutto (non solo le azioni, ma anche e soprattutto le idee) è controllato da un'entità onnipotente. Una riflessione sulla democrazia e sul valore di conservare sempre un pensiero critico e indipendente, anche nelle condizioni più avverse.

Compralo su Amazon



"Se io debba risultare l’eroe della mia vita, o se questo posto debba essere tenuto da un altro, lo mostreranno queste pagine. Per iniziare il racconto della mia vita con l’inizio stesso della mia esistenza, dirò che sono nato (così mi hanno detto e lo credo) un Venerdì, a mezzanotte in punto"

Queste parole, vagamente poetiche ed evocative, sono le prime di un lungo romanzo: David Copperfield di Charles Dickens. Un romanzo di formazione fortemente autobiografico, che vi catturerà immergendovi nella società vittoriana e in molti dei suoi aspetti. Leggermente diverso dai soliti libri di Dickens, e forse un po' più raffinato, è una lettura abbastanza impegnativa.

Compralo su Amazon



"Chiamatemi Ismaele. Alcuni anni fa – non importa quanti esattamente – avendo pochi o punti denari in tasca e nulla di particolare che m’interessasse a terra, pensai di darmi alla navigazione e vedere la parte acquea del mondo"

Moby Dick, Herman Melville. Chi non ne ha sentito parlare? Il romanzo incentrato sulla caccia della balena bianca, che si concede molte digressioni sul mondo dei marinai e del mare.

Compralo su Amazon



"Per molto tempo, mi sono coricato presto la sera. A volte, non appena spenta la candela, mi si chiudevan gli occhi cosí subito che neppure potevo dire a me stesso: "M'addormento". E, una mezz'ora dopo, il pensiero che dovevo ormai cercar sonno mi ridestava; volevo posare il libro, sembrandomi averlo ancora fra le mani, e soffiare sul lume; dormendo avevo seguitato le mie riflessioni su quel che avevo appena letto, ma queste riflessioni avevan preso una forma un po' speciale; mi sembrava d'essere io stesso l'argomento del libro: una chiesa, un quartetto, la rivalità tra Francesco primo e Carlo quinto"

Marcel Proust, La strada di Swann (La ricerca del tempo perduto). Uno dei più grandi capolavori degli ultimi secoli, che ha cambiato per sempre il modo di concepire la capacità di sognare, di evocare antichi ricordi, di riflettere sulla vita. Consigliato solo ai lettori esperti.

Compralo su Amazon



"Era una gioia appiccare il fuoco. Era una gioia speciale vedere le cose divorate, vederle annerite, diverse"

Fahrenheit 451, Ray Bradbury. Il titolo è la temperatura che ci vuole per fare fuoco a un libro. Si tratta di un altro romanzo situato in un futuro distopico, dove tutti i libri vengono bruciati. Ed ecco di nuovo un protagonista che scopre che non per forza deve accettare il mondo che lo circonda, non per forza deve conformarsi...

Compralo su Amazon



"Sono nato due volte: bambina, la prima, un giorno di gennaio del 1960, in una Detroit straordinariamente priva di smog, e maschio adolescente, la seconda, nell'agosto del 1974, al pronto soccorso di Petoskey, nel Michigan"

Middlesex, Jeffrey Eugenides. La storia di uno "pseudo-ermafrodito", che affronta i temi dell'identità di genere in un modo nuovo e rivoluzionario.

Compralo su Amazon


"Era il tempo migliore e il tempo peggiore, la stagione della saggezza e la stagione della follia, l’epoca della fede e l’epoca dell’incredulità, il periodo della luce e il periodo delle tenebre, la primavera della speranza e l’inverno della disperazione"

Racconto di due città, Charles Dickens. Un altro inizio memorabile per un romanzo che riporta le storia di Londra e di Parigi in due momenti critici del 1800.

Compralo su Amazon



"Se davvero avete voglia di sentire questa storia, magari vorrete sapere prima di tutto dove sono nato e com’è stata la mia infanzia schifa e che cosa facevano i miei genitori e compagnia bella prima che arrivassi io, e tutte quelle baggianate alla David Copperfield, ma a me non va proprio di parlarne"

Il giovane Holden, J.D. Salinger. David Copperfield, che trovate poco sopra, è in effetti davvero molto lontano da "Il giovane Holden". Un romanzo che ha fatto scandalo ai suoi tempi e che ha raccontato alla perfezione un'adolescenza tormentata e affascinante.

Compralo su Amazon



Gregor Samsa, destandosi un mattino da sogni agitati, si trovò trasformato nel suo letto in un enorme insetto immondo

La metamorfosi, Franz Kafka: nei suoi tipici toni onirici, Kafka racconta la storia di un uomo che si sveglia e scopre di essere diventato uno scarafaggio. Una metafora dello svuotamento dell'impiegato nell'inizio '900, in un periodo caratterizzato da grandi cambiamenti sociali ed economici.

Compralo su Amazon



"Il signore e la signora Dursley, di Privet Drive numero 4, erano orgogliosi di poter affermare che erano perfettamente normali, e grazie tante. Erano le ultime persone al mondo da cui aspettarsi che avessero a che fare con cose strane o misteriose, perché sciocchezze del genere proprio non le approvavano"

Harry Potter, J.K. Rowling La celeberrima storia di Harry Potter inizia parlando dei suoi odiosi zii. Strano se ci pensiamo, no?

Compralo su Amazon


Leggi anche...

Il mistero del cinema fantasma nelle catacombe di Parigi
L'impressionismo e i paesaggi della California: ecco come gli artisti americani praticarono l' "en plein air" con la loro terra
Strandagaldur, l'inquietante museo islandese della stregoneria
In Canada c'è una libreria piena di gattini che i clienti possono scegliere di adottare
Gli architetti di queste costruzioni si sono rifiutati di abbattere gli alberi per fare spazio
I denti di leone trasformati in lampade LED organiche da Takao Inoue
Il mistero del cinema fantasma nelle catacombe di Parigi L'impressionismo e i paesaggi della California: ecco come gli artisti americani praticarono l' "en plein air" con la loro terra Strandagaldur, l'inquietante museo islandese della stregoneria
In Canada c'è una libreria piena di gattini che i clienti possono scegliere di adottare Gli architetti di queste costruzioni si sono rifiutati di abbattere gli alberi per fare spazio I denti di leone trasformati in lampade LED organiche da Takao Inoue