Non perderti neanche un post: seguici su Facebook
Questo artista ha realizzato un origami a forma di samurai partendo da un singolo foglio di carta
L'artista Juho Könkkölä crea delle figure di carta seguendo l'antica arte di piegare la carta conosciuta come origami. Per portare a termine le sue creazioni, dunque, non pratica alcun tipo di taglio, ma si limita a piegare: il risultato è incredibilmente dettagliato.
Questo artista ha realizzato un origami a forma di samurai partendo da un singolo foglio di carta
L'artista Juho Könkkölä crea delle figure di carta seguendo l'antica arte di piegare la carta conosciuta come origami. Per portare a termine le sue creazioni, dunque, non pratica alcun tipo di taglio, ma si limita a piegare: il risultato è incredibilmente dettagliato.

L'artista Juho Könkkölä crea delle figure di carta seguendo l'antica arte di piegare la carta conosciuta come origami. Per portare a termine le sue creazioni, dunque, non pratica alcun tipo di taglio, ma si limita a piegare: il risultato è incredibilmente dettagliato. 

L'ultimo pezzo di Könkkölä, e forse il più incredibile, raffigura un samurai. Il guerriero brandisce una spada, ma non solo: l'artista è riuscito a ritrarre la vera essenza dell'armatura tradizionale, incluso il kabuto puntato (l'elmetto) e l'armatura haidate a scaglie. Visto il livello di complessità, è davvero sorprendente pensare che questo samurai sia stato realizzato senza alcun tipo di colla o di punto.

"Ho preso l'idea per il personaggio dal mio precedente samurai origami, che avevo realizzato quasi un anno fa (a marzo del 2020)" ha affermato Könkkölä. "Il pezzo fu un successo, ha spinto il mio stile in una direzione che non mi aspettavo, ma sapevo che si trattava di qualcosa che doveva essere esplorato di più. Mi sono chiesto se potessi piegare un samurai ancora migliore".

Così, nell'ottobre del 2020, l'artista ha iniziato a ricostruire la figura. "Ho usato il samurai precedente come punto di partenza, ma ho iniziato a ridisegnarne le caratteristiche, una ad una. Alla fine, ho ripensato tutte le parti, scoprendo costantemente nuovi modi per aggiungere dettagli al personaggio." 

Il materiale di partenza è stato un foglio di carta di riso Wenzhou di 95 centimetri quadrati. Könkkölä ha pre-piegato il materiale per iniziare a preparare la scultura.  "La carta pre-piegata ha già un grande numero di pieghe [...], ma manca ancora molto lavoro prima che l'opera sia finita." ha spiegato su Instagram

Questa fase ha richiesto soltanto due giorni: la maggior parte del mese è poi stata dedicata al processo di rifinizione e modellamento della figura. Könkkölä ha condiviso l'intero processo, mostrando il modo in cui il samurai ha preso forma, pezzo dopo pezzo. In tutto, il samurai ha richiesto ben tre mesi di lavoro, dal momento della pianificazione a quello dell'esecuzione. A dirla tutta, l'artista ha ripetuto il processo di piegatura ben quattro volte prima di quello finale. Qui sotto potete ammirare gli incredibili dettagli del risultato, e trovate anche le risposte dell'artista ad una nostra breve intervista riguardo a come, di fatto, ha imparato a realizzare opere connotate da una così elevata complessità. Per vedere altri origami e rimanere aggiornati sui lavori di Könkkölä, vi consigliamo di seguirlo su Instagram.



Essendo rimasti impressionati dalla complessità dell'opera di Juho, gli abbiamo chiesto di spiegarci come ha fatto a sviluppare la sua sorprendente abilità

"Non c'è un vero e proprio segreto per quanto riguarda la realizzazione di un personaggio" ha spiegato Könkkölä a World Open News. "C'è un po' di teoria che si può trovare in alcuni libri, su internet, o anche nelle comunità di appassionati". Quando iniziò ad imparare lui, racconta, non c'erano molte risorse a disposizione, e ha dovuto cavarsela un po' da solo. Oggi si trovano diverse fonti, che rispecchiano anche differenti approcci al design degli origami. "Per molte delle grandi opere d'arte gli schemi di piegatura sono pubblici, e si può provare liberamente a realizzarle". Könkkölä ci tiene a mantenere segreti i propri schemi più raffinati, ma ne condivide alcune parti e mostra anche, come vedete qua sotto, diversi momenti del processo creativo.

Per iniziare, egli disegna cerchi o rettangoli sulla carta: questi rappresentano la quantità di materiale richiesta da ogni parte del prodotto finale, e riflettono il loro posizionamento. Per realizzare la figura di un omino, ad esempio, servirebbero 5 cerchi: uno per ogni arto e uno per la testa. Queste forme vengono poi messe in realzioni seguendo determinte teorie che permettono di realizzare la figura desiderata.

Nel caso del samurai, visti tutti i dettagli dell'armatura, la maschera e addirittura le dita del personaggio, il processo di design è stato particolarmente complicato e, ovviamente, ha richiesto una profonda comprensione della tecnica. Dopo aver lavorato a lungo su diverse strutture di piegatura diventa più facile riconoscere e "visualizzare" i pattern della carta. Trovarsi davanti centinaia, se non migliaia, di pieghe su un foglio di carta può intimidire, all'inizio, ma una volta che le si raggruppa in strutture più semplici, tutto comincia a sembrare più approcciabile, anche se i design più complessi saranno sempre difficili da comprendere fino in fondo.

Imparare a creare nuovi originami richiede diversi anni di esperienza: Könkkölä ha alle spalle 15 anni di piegatura, apprendimento e sviluppo della propria tecnica. 

 
Ecco alcuni dettagli del processo creativo che ha portato alla realizzazione del samurai origami

Juho Könkkölä: sito web - Instagram - Facebook

Copiato!