Homepage Trending Fatti strani
Non perderti neanche un post: seguici su Facebook
Mondo e Culture
Animali e Natura
Fotografia
Arte e Architettura
Persone
Cibo
Storia e passato
Must-see e Must-have
Diventiamo grandi insieme
a voi. Seguici su Facebook.
Diventiamo grandi insieme a voi. Seguici su Facebook
info_icon
Siamo appassionati di belle notizie, ne abbiamo ancora un sacco da postare.
fbox_icon fbox_icon fbox_icon fbox_icon

La Sindrome da Rassegnazione, che manda in coma i bambini dei rifugiati in Svezia

Pubblicato il giorno 03/05/2018 alle ore 22:18
Si tratta di una delle malattie più tristi, terribili e curiose degli ultimi anni.
Riscontrata soltanto in Svezia, si chiama uppgivenhetssyndrom, che si traduce con "Sindrome della Rassegnazione".
La Sindrome da Rassegnazione si manifesta con una fiacchezza estrema, che arriva all'immobilità, all'incapacità di mangiare e di bere, di reagire al dolore e di andare in bagno. Qualcosa che si avvicina moltissimo a uno stato comatoso, e in alcuni casi è identica a un vero e proprio coma, che può durare diversi mesi.
Di recente, la Sindrome da Rassegnazione è comparsa tra le foto finaliste del World Press Photo.




La particolarità della Sindrome da Rassegnazione è che colpisce soltanto i bambini, ma non tutti. Colpisce i bambini dei rifugiati che sono minacciati di venir rispediti ai paesi d'origine.
Questi bambini sono arrivati piccolissimi in Svezia, e sono cresciuti come svedesi, imparando la lingua e integrandosi nella cultura del paese. La prospettiva di perdere ogni cosa, per tornare in un luogo dove i genitori erano perseguitati politici, o in un luogo di guerra, è semplicemente troppo dolorosa per questi bambini.
Esistono persone che osano dubitare dell'esistenza di questa sindrome, sostenendo che sarebbe una messinscena per non perdere il permesso di soggiorno. Chi muove un'accusa simile, oltre ad essere assolutamente senza cuore, non conosce alcune realtà psicologiche simili che sono accertate e studiate dalla psicopatologia e dalla psichiatria, come i disturbi di conversione (a cui la sindrome potrebbe essere legate).

Neurologi e psichiatri svedesi stanno studiando la sindrome e stanno cercando di curare i giovani pazienti. L'intervento più efficace, ovviamente, sarebbe quello di rinnovare il permesso di soggiorno per le famiglie di questi bambini.
Gli studi si riferiscono alla Sindrome da Rassegnazione come a una "psicogenesi culturale", un fenomeno imitativo ma non per questo volontario o cosciente (a riguardo, potete leggere il nostro articolo sulle isterie di massa.
La dottoressa Hultcrantz, in particolare, mette l'accento sul dolore provato da questi bambini per l'estrema violenza subita dai genitori, che porta i piccoli a "ritirarsi" dal mondo.

Bambini affetti da Sindrome da Rassegnazione

Bambini affetti da Sindrome da Rassegnazione


Leggi anche...

La difficile realtà dietro una fiaba: la vera storia di Winnie the Pooh e Christopher Robin
Agni Keli, il festival indiano in cui ci si lancia il fuoco a vicenda
Larung Gar di Sertar, la più grande scuola per monaci buddhisti che ospita 40.000 adepti
15 foto d'epoca che non hanno bisogno di colori per essere commoventi
Ritratti e foto di native americane teenager negli anni 1800-1900
10 delle fughe di prigione più epiche di sempre
La difficile realtà dietro una fiaba: la vera storia di Winnie the Pooh e Christopher Robin Agni Keli, il festival indiano in cui ci si lancia il fuoco a vicenda Larung Gar di Sertar, la più grande scuola per monaci buddhisti che ospita 40.000 adepti
15 foto d'epoca che non hanno bisogno di colori per essere commoventi Ritratti e foto di native americane teenager negli anni 1800-1900 10 delle fughe di prigione più epiche di sempre