Homepage Trending Fatti strani
Non perderti neanche un post: seguici su Facebook
Mondo e Culture
Animali e Natura
Fotografia
Arte e Architettura
Persone
Cibo
Storia e passato
Must-see e Must-have
Diventiamo grandi insieme
a voi. Seguici su Facebook.
Diventiamo grandi insieme a voi. Seguici su Facebook
info_icon
Siamo appassionati di belle notizie, ne abbiamo ancora un sacco da postare.
fbox_icon fbox_icon fbox_icon fbox_icon

Ecco le torri del vento, gli antichi condizionatori d'aria naturali della Persia

Pubblicato il giorno 07/09/2017 alle ore 19:50
Quando l'elettricità non esisteva ancora, c'erano vaste aree del mondo dove vivere senza un ventilatore era davvero difficile.
Una di queste aree era l'antica Persia, che abbracciava il territorio occupato oggi dall'Iran.
Con i mesi estivi pieni di caldo torrido, i persiani riuscono ad elaborare un tipo di struttura in grado di raffreddare gli ambienti in modo naturale e passivo (ovvero senza energia elettrica), ma anche straordinariamente efficiente.
Stiamo parlando delle torri del vento. Degli esempi ben visibili ancora oggi si trovano a Yazd, dove la morsa della siccità è dolorosa e le temperature arrivano a 50°C.
Le torri riescono a catturare le correnti d'aria e ad incanalarle negli edifici.
Grazie all'aria fresca in entrata, l'aria calda viene spinta fuori dagli edifici dalla pressione: l'efficacia è sorprendente.
Yazd e le torri del vento sono state dichiarate patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO, dal momento che affrontano il clima del deserto senza utilizzare energia.

Questo sistema è guardato oggi con interesse da alcuni architetti, non soltanto per il suo essere totalmente ecologico, ma anche per la sua efficacia.

torri del vento


torri del vento


Torre del vento di Dolat Abad

Torre del vento di Boroojerdi

Leggi anche...

Alhambra, la "Rossa" cittadella araba gioiello dell'Andalusia
I bizzarri conigli assassini rinvenuti nelle miniature di alcuni manoscritti medievali
Community, una pioggia di 500.000 fiori sospesa al Toledo Art Museum
La Vergine velata, la sorprendente scultura del XIX secolo ammantata di un "velo" di marmo
Questo giovane artista disegna con la macchina da scrivere
Le pietre del sole: i cristalli dei vichinghi che permettevano di orientarsi in mare
Alhambra, la "Rossa" cittadella araba gioiello dell'Andalusia I bizzarri conigli assassini rinvenuti nelle miniature di alcuni manoscritti medievali Community, una pioggia di 500.000 fiori sospesa al Toledo Art Museum
La Vergine velata, la sorprendente scultura del XIX secolo ammantata di un "velo" di marmo Questo giovane artista disegna con la macchina da scrivere Le pietre del sole: i cristalli dei vichinghi che permettevano di orientarsi in mare