Non perderti neanche un post: seguici su Facebook
Questa gigante caverna di cristalli del Messico è tanto magnifica quanto mortale
Sepolta a 300 metri di profondità sotto la montagna Sierra de Naica di Chihuahua, Messico, l'enorme "Caverna dei Cristalli" (Cueva de los cristales) contiene alcuni dei cristalli più grandi del mondo.
Questa gigante caverna di cristalli del Messico è tanto magnifica quanto mortale
Sepolta a 300 metri di profondità sotto la montagna Sierra de Naica di Chihuahua, Messico, l'enorme "Caverna dei Cristalli" (Cueva de los cristales) contiene alcuni dei cristalli più grandi del mondo.

Sepolta a 300 metri di profondità sotto la montagna Sierra de Naica di Chihuahua, Messico, l'enorme "Caverna dei Cristalli" (Cueva de los cristales) contiene alcuni dei cristalli più grandi del mondo. Ancorati alle mura e alle pareti della caverna, questi cristalli sono cresciuti, lentamente ma inesorabilmente, per almeno mezzo milione di anni.

Si tratta di cristalli di selenite (una varietà di gesso cristallino): il più grande arriva quasi a 11 metri e mezzo di lunghezza e ad un volume di 5 metri cubici, con una massa stimata di 12 tonnellate. I cristalli creano uno spettacolo unico nella caverna di Naica, ma purtroppo pochissime persone possono assistervi: l'accesso alle grotte, infatti, è al momento proibito ed entrarci è estremamente pericoloso.

I giganteschi cristalli della grotta di Naica

La Caverna dei Cristalli ha una temperatura che varia tra i 47°C e i 58°C (tra quelle registrate). I livelli di umidità, soprattutto, sono altissimi: vicini al 100%, impediscono a qualsiasi visitatore di tollerare l'ambiente per più di 10 minuti. Il rischio è che l'umidità condensi nei polmoni e diventi fatale.

A causa di ciò, la caverna è relativamente inesplorata e poco conosciuta. Alla fine del XVIII secolo, nell'area erano stati scoperti diversi giacimenti di metalli preziosi. Nel 1910 fu inizialmente scoperta una caverna di 120 metri, simile all'enorme Caverna dei Cristalli ma più piccola e meno letale. Fu battezzata "Caverna delle Spade". La caverna più grossa, invece, fu scoperta soltanto nel 2000. Era piena d'acqua, che venne estratta dalla Peñoles Mining Company ancor prima che si scoprissero le magnifiche colonne di selenite.

Negli anni successivi, gli scienziati riuscirono ad esplorare le caverne in escursioni che duravano dai 15 ai 60 minuti, grazie a dispositivi che garantivano loro aria respirabile. La direttrice del NASA Astrobiology Institute, Penelope Boston, è scesa nella Caverna dei Cristallli di Naica e ha contribuito alla scoperta di diverse forme di vita microbiche intrappolate dentro ai cristalli (in bolle d'aria al loro interno). I minuscoli organismi avevano almeno 50.000 anni.

Cueva de los Cristales, La Caverna dei CristalliI cristalli arrivano a lunghezze che superano i 10 metri
Copiato!