Homepage Trending Fatti strani
Non perderti neanche un post: seguici su Facebook
Mondo e Culture
Animali e Natura
Fotografia
Arte e Architettura
Persone
Cibo
Storia e passato
Must-see e Must-have
Diventiamo grandi insieme
a voi. Seguici su Facebook.
Diventiamo grandi insieme a voi. Seguici su Facebook
info_icon
Siamo appassionati di belle notizie, ne abbiamo ancora un sacco da postare.
fbox_icon fbox_icon fbox_icon fbox_icon

Questa surreale foto delle Bahamas ha vinto il contest della NASA come immagine più bella della Terra

Pubblicato il giorno 08/05/2020 alle ore 16:15
Di recente, il NASA Earth Observatory ha indetto un concorso per far votare al pubblico le migliori foto della Terra tra quelle scattate dai loro fotografi.
Dopo cinque round di competizione, è risultata vincitrice un'immagine che risale al 2001. Scattata con il sensore l'Enhanced Thematic Mapper Plus (EMT+), in grado di ritrarre la superficie della Terra con immagini ad alta risoluzione, la foto mostra la sabbia e le alghe delle Bahamas.
I pattern creati nella sabbia dalle correnti oceaniche contribuiscono all'aspetto astratto dello scatto.

Sabbie dell'Oceano, Bahamas
Sabbie dell'Oceano, Bahamas. Le maree e le correnti oceaniche delle Bahamas hanno modellato la sabbia e i letti di alghe in questi pattern multicolore, proprio come i venti scolpiscono le dune di sabbia del Deserto del Sahara. // Serge Andrefouet, University of South Florida


La foto delle Bahamas ha vinto con il 66% dei voti, battendone una, ugualmente impressionante, realizzata dagli astronauti della Stazione Spaziale Internazionale dell'eruzione del Vulcano Raikoke. Quest'ultimo si trova sulle isole Kuril, un arcipelago che separa il Mare di Okhotsk dall'Oceano Pacifico. Cenere e gas hanno formato una colonna prima di dispersi nell'ambiente.

L'Eruzione del Raikoke
L'Eruzione del Raikoke. Questo vulcano esplode raramente: eruzioni sono state osservate nel 1924 e nel 1778. In questa foto si può osservare l'ultima, del 22 giugno 2019. Il cratere, 700 metri di larghezza, ha gettato nel cielo cenere e gas vulcanici. Satelli e astronauti hanno immortalato l'evento. // NASA Earth Observatory/Joshua Stevens


Altre foto che celebrano la Terra includono una vista dell'aurora australe, uno scatto delle dune di sabbia del Deserto del Namib e tante altre.

"I marmi blu gemelli". Questa bella visione della Terra nello spazio è una fusione di scienza e arte. Utilizzando i dati di diverse missioni satellitari, un team composto da scienziati della NASA e da grafici, ha creato una riproduzione a strati di mari, terre, cieli e ghiacci. Inserendo questi strati intorno a un globo, il risultato è una simulazione perfetta della Terra come potrebbe apparire nelle fotografie degli astronauti. // Reto Stöckli, based on data from NASA and NOAA
"Dove finiscono le dune". Montagne di sabbie, alcune alte anche 300 metri, si innalzano dal terreno del Deserto del Namib. Trasportati dal vento, queste dune marciano per il deserto, sboccando a ovest sull'Oceano Atlantico. Nella foto, acquisita dal sensore OLI su Landsat 8, si nota la netta transizione tra sabbia e terra. // Joshua Stevens/NASA Earth Observatory
"Fuoco nel cielo e sulla terra". Gli astronauti della Stazione Spaziale Internazionale hanno usato una fotocamera digitale per catturare l'aurora australe, passando sopra l'Oceano Indiano, nel 2011. // Expedition 29 Crew

Leggi anche...

I paesaggi urbani cyberpunk ritratti dal cacciatore di neon Steve Roe
Questo cucciolo di camaleonte non sa ancora di essere uscito dall'uovo!
Le foto di Lewis Hine, che all'inizio del Novecento ha dato un volto a povertà e sfruttamento minorile
Tippi, la bambina che ha passato i suoi primi 10 anni nella savana con gli animali selvatici
Questo fotografo immortala la bellezza dei templi di Kyoto in inverno
Il profondo legame tra i cacciatori mongoli di Altai e le loro aquile reali
I paesaggi urbani cyberpunk ritratti dal cacciatore di neon Steve Roe Questo cucciolo di camaleonte non sa ancora di essere uscito dall'uovo! Le foto di Lewis Hine, che all'inizio del Novecento ha dato un volto a povertà e sfruttamento minorile
Tippi, la bambina che ha passato i suoi primi 10 anni nella savana con gli animali selvatici Questo fotografo immortala la bellezza dei templi di Kyoto in inverno Il profondo legame tra i cacciatori mongoli di Altai e le loro aquile reali