Non perderti neanche un post: seguici su Facebook
10 strade da brivido che solo i coraggiosi avranno il coraggio di percorrere
Fin dall'inizio dei tempi, le strade si sono rivelate di importanza vitale per le comunità. Non servono dimostrazioni, ma basta pensare a Dashrath Manjhi, l'uomo che ha scavato per 22 anni una strada di 110 metri per permettere al proprio villaggio di usufruire di un dottore più velocemente.
10 strade da brivido che solo i coraggiosi avranno il coraggio di percorrere
Fin dall'inizio dei tempi, le strade si sono rivelate di importanza vitale per le comunità. Non servono dimostrazioni, ma basta pensare a Dashrath Manjhi, l'uomo che ha scavato per 22 anni una strada di 110 metri per permettere al proprio villaggio di usufruire di un dottore più velocemente.
Fin dall'inizio dei tempi, le strade si sono rivelate di importanza vitale per le comunità. Non servono dimostrazioni, ma basta pensare a Dashrath Manjhi, l'uomo che ha scavato per 22 anni una strada di 110 metri per permettere al proprio villaggio di usufruire di un dottore più velocemente. A volte però le strade devono essere realizzate in condizioni estreme. Il risultato è spesso da brividi. Ecco le 10 strade più pericolose del mondo.

Le 10 strade più pericolose al mondo



1.Tianmen Mountain Road
Tianmen Mountain Road

Ci sono voluti otto anni per poter ultimare questo imponente percorso in grado di collegare la valle con la vetta del Tianmen, un monte nella provincia di Hunan, in Cina. Con i suoi ben 11 chilometri di lunghezza, l’inizio della strada è a ben 200 metri al di sotto del livello del mare e termina ad una altezza di 1300 metri sopra il livello del mare, con un conseguente sbalzo termico di 10 gradi tra cima e fondo.
È da subito divenuta un’allettante meta turistica per i più avventurosi anche grazie alla “Porta del Paradiso”, una voragine naturale formatasi nella montagna a 131 metri di altezza e raggiungibile grazie a numerosi bus organizzati che consentono di percorrere l’intera tratta fino alla “Starway to Heaven”, la rampa di ben 999 scalini tramite la quale potervi accedere.

Tianmen Porta del Paradiso

Annuncio Sponsorizzato
Annuncio Sponsorizzato
2.Yungas Road
Yungas Road
Photo by KAL VISUALS on Unsplash


Per facilitare gli spostamenti tra le località boliviane di La Paz e Coroico, ai prigionieri paraguaiani fu ordinato di costruire quest’impervia strada che nel 1995 è stata nominata la più pericolosa al mondo dalla Inter-American Development Bank.
Per lunghi tratti infatti, la sua scarsa larghezza consente la percorrenza ad un solo veicolo per volta. Ai conducenti è fortemente consigliato di prestare la massima attenzione durante il tragitto e di mantenere la sinistra in modo da poter avere una visione più ampia davanti a sé. Durante la stagione delle piogge inoltre, quest’ultima viene notevolmente compromessa a causa della nebbia mentre l’acqua rende il tracciato molto scivoloso.
È lunga 56 chilometri e sale fino a 4650 metri di altezza per poi scendere fino a 1200 nel suo tratto finale.
Nonostante la sua pericolosità, ogni anno 25000 turisti decidono di percorrerla, soprattutto in mountain bike.

3.Paso Internacional Los Libertadores
Paso Internacional Los Libertadores

È il principale collegamento stradale tra Santiago del Cile e la città argentina Mendoza, tuttavia non è di certo nota per la sua struttura lineare. La strada è infatti disseminata di tornanti a pendenze molto elevate, soprattutto nella tratta in Argentina, e durante l’inverno è spesso bersagliata da abbondanti nevicate. Nel 2013 infatti 15.000 persone sono rimaste bloccate per 10 ore a causa dell’accumulo di neve fino a 50 centimetri di altezza che hanno impedito loro qualsiasi spostamento, costringendoli ad affrontare delle rigidissime temperature. La strada culmina con il “Tunnel del Cristo Redentore” della lunghezza di 3 chilometri.

4.Moki Dugway
Moki Dugway

La Moki Dugway è un percorso sterrato scavato all’interno del Cedar Mesa, un altopiano dello Utah, negli anni 50 del 1900 per trasportare minerali dalla miniera di Happy Jack alla località di Halchita, vicino al famoso “Mexican Hat”. Il termine Moki deriva dallo spagnolo “moqui”, con il quale i coloni spagnoli si riferivano al popolo Indios. La tratta è lunga 366 metri dalla cima fino alla “Valle degli Dei” e a causa dei numerosi tornanti e dell’elevata pendenza è consigliato percorrerla utilizzando mezzi leggeri non più pesanti di 5000 chili.

Annuncio Sponsorizzato
Annuncio Sponsorizzato
5.Passo dello Stelvio
Passo dello Stelvio
Photo by Jens Herrndorff on Unsplash


Anche l’Italia può vantare una delle strade più pericolose della Terra. Il Passo dello Stelvio in origine era stato progettato per collegare la Lombardia all’Austria, quando nel 1820 era ancora una sua provincia. Costruita sul lato Est della catena montuosa alpina a 2757 metri dal livello del mare è la più alta strada asfaltata di montagna e la seconda in assoluto per altitudine.
È costituita da 75 tornanti che rappresentano ogni anno una sfida per motociclisti e sportivi di tutto il mondo, soprattutto durante lo Stelvio Bike Day, una manifestazione che si tiene l’ultimo sabato di Agosto o il primo di Settembre durante la quale la strada viene chiusa al traffico per lasciar sfrecciare 12.000 ciclisti.

6.Passage du Gois
Passage du Gois
Passage du Gois

Del tutto particolare è l’esempio del Passage du Gois, anche chiamato “Gôa”, un collegamento tra Beauvoir-sur-Mer e l’isola di Noirmoutier, in Francia, lungo 4125 chilometri che per due volte al giorno diviene impercorribile. Posta a ridosso del mare della Baie de Bourgneuf, durante l’alta marea la strada viene sommersa da 1.30 metri di acqua per poi ricoprirsi di alghe una volta ritirata durante la bassa marea, che ne accrescono la pericolosità rendendola particolarmente scivolosa. Per questo motivo, l’unico momento in cui è possibile attraversarla in tutta sicurezza è un ora e mezza prima che l’acqua ne prenda il possesso.

Annuncio Sponsorizzato
Annuncio Sponsorizzato
7.Karakoram Highway
Karakoram Highway

Piogge torrenziali, frane ed imponenti nevicate, la pericolosità della Karakoram Highway è data dai numerosissimi disastri naturali che si abbattono su di essa che costringono molto spesso la sua chiusura.
La “Cina-Pakistan Friendship Highway” è costata numerose vittime durante la sua costruzione, ma una volta terminata nel 1979 è stata in grado di collegare i due paesi tra di loro attraverso la montagna Karakoram. Inoltre è in una posizione strategica, in quanto presente in un area di 250 chilometri tra Pakista, Tajikistan, Cina e Afghanistan oltre ad essere uno dei percorsi della via della seta.
La superstrada è stata anche oggetto di una imponente frana il 4 Gennaio 2010, dalla quale si è generato il lago Attabad, lungo 22 chilometri e profondo 100 metri divenuto ormai una nuova meta turistica.

Annuncio Sponsorizzato
Annuncio Sponsorizzato
8.Atlantic Ocean Road
Atlantic Ocean Road

Anche l’Atlantic Road è annoverata tra le più pericolose del mondo, a causa del suo particolare posizionamento. È lunga 8.3 chilometri e collega i villaggi di Kårvåg e Vevang passando per tanti piccoli isolotti norvegesi tramite viadotti, strade rialzate e ponti, tra cui il più noto Storseisundet Bridge.
Le intemperie non hanno lasciato vita facile a questa tratta che è stata duramente colpita fin dall’inizio della sua costruzione da ben 12 tempeste ed uragani, ma nonostante questo è rimasta illesa. Nel 2005 è risultata l’attrazione turistica più visitata in Norvegia consentendole di vincere il titolo di “costruzione norvegese del secolo”.

9.Fairy Meadows Road



La strada scavata su un lato dell’Himalaya, che conduce al parco nazionale “Fairy Meadows”, in Pakistan, non è di certo una delle più sicure da percorrere data la mancanza di qualsiasi tipo di protezione ai suoi lati ed una larghezza che consente gli spostamenti ad un solo veicolo per volta. Termina nel villaggio di Tato e da qui sono necessarie 3-4 ore di camminata a piedi per raggiungere il Fairy Meadows, una meravigliosa area verde chiamata cosi da alcuni scalatori tedeschi, considerato anche un ottimo punto dove iniziare la scalata al Nanga Parbat, la nona montagna più alta al mondo.

10.Leh-Manali Highway
Leh-Manali Highway

Situata anch’essa nei pressi dell’Himalaya, la Leh-Manali Highway non è una delle strade più lunghe finora trattate, tuttavia raggiunge elevatissime altitudini (5328 metri in cima) causando non pochi problemi a chi decide di percorrerla. È consigliato infatti di non salire più di 300 metri al giorno in maniera tale da evitare il mal di montagna ed adattarsi ai differenti livelli di ossigeno presenti.
La strada è anche bersaglio di forti nevicate e glaciazioni, e per questo è aperta soltanto per i 4 mesi più caldi dell’anno. Collega la cittadina di Leh in Jammu e Kashmir e la turistica Manali in Himachal Pradesh, nel nord dell’India.



Copiato!