Homepage Trending Fatti strani
Non perderti neanche un post: seguici su Facebook
Mondo e Culture
Animali e Natura
Fotografia
Arte e Architettura
Persone
Cibo
Storia e passato
Must-see e Must-have
Diventiamo grandi insieme
a voi. Seguici su Facebook.
Diventiamo grandi insieme a voi. Seguici su Facebook
info_icon
Siamo appassionati di belle notizie, ne abbiamo ancora un sacco da postare.
fbox_icon fbox_icon fbox_icon fbox_icon

I graffiti di questo artista creano l'illusione che i muri siano trasparenti

Pubblicato il giorno 02/10/2019 alle ore 18:45
Di solito, gli street artist scrivono il proprio nome sui muri della città. C'è chi lo fa più artisticamente e chi meno, ma ben pochi raggiungono il livello di Rodrigo Miguel Sepúlveda Nunes, anche detto Vile. L'artista, di Vila Franca de Xira in Portogallo, utilizza dei vecchi muri per creare delle fantastiche illusioni, che danno l'impressione che il muro sia trasparente.
L'artista ha iniziato la pittura a spray all'età di 14 anni, ma ha perfezionato la sua tecnica studiando anche acquerello, pittura ad olio, carboncino e disegno digitale. Oggi, sembra che questo duro lavoro lo abbia ripagato.

Per continuare a seguire l'artista: vilegraffiti.com - Instagram - Facebook

Leggi anche...

Il colorato catalogo di fuochi d'artificio giapponesi di cento anni fa
Una raccolta dei profili Tinder più divertenti ed epici di sempre
Il protele, il tenero animale unico nel suo genere che probabilmente non avete mai sentito nominare
IK LAB, lo spazio espositivo composto di alberi e viti realizzato dal nipote di Guggenheim
Lo spettacolo della moschea Nasir al-Molk, baciata dall'arcobaleno ogni mattina
Le strabilianti chiese abbandonate immortalate da James Kerwin
Il colorato catalogo di fuochi d'artificio giapponesi di cento anni fa Una raccolta dei profili Tinder più divertenti ed epici di sempre Il protele, il tenero animale unico nel suo genere che probabilmente non avete mai sentito nominare
IK LAB, lo spazio espositivo composto di alberi e viti realizzato dal nipote di Guggenheim Lo spettacolo della moschea Nasir al-Molk, baciata dall'arcobaleno ogni mattina Le strabilianti chiese abbandonate immortalate da James Kerwin