Homepage Trending Fatti strani
Non perderti neanche un post: seguici su Facebook
Mondo e Culture
Animali e Natura
Fotografia
Arte e Architettura
Persone
Cibo
Storia e passato
Must-see e Must-have
Diventiamo grandi insieme
a voi. Seguici su Facebook.
Diventiamo grandi insieme a voi. Seguici su Facebook
info_icon
Siamo appassionati di belle notizie, ne abbiamo ancora un sacco da postare.
fbox_icon fbox_icon fbox_icon fbox_icon

10 pubblicità sessiste del passato riproposte invertendo i ruoli

Pubblicato il giorno 18/01/2018 alle ore 18:48
Il prototipo di donna perfetta negli Anni Cinquanta è familiare a tutti noi: una moglie diligente, che impiega le sue intere giornate sfaccendando per la casa, prendendosi cura dei figli e preparando deliziose pietanze per il proprio marito, gran lavoratore, che la mantiene. Tutto ciò con un sorriso smagliante stampato in faccia, ovviamente.
Questa immagine appare spesso riflessa nelle pubblicità di quell’era, e ad esse si è ispirato il fotografo e video editore libanese Eli Rezkallah, che ha realizzato una galleria fotografica chiamata “In Un Universo Parallelo” nella quale inverte i ruoli di genere ritratti in quegli annunci pubblicitari per rivelare, con una nota umoristica, l’assurdità di tali stereotipi.
-Durante lo scorso Giorno Del Ringraziamento-, racconta Rezkallah sul suo sito web, -Ho sentito i miei zii discutere riguardo a quanto fosse opportuno che le donne si occupassero unicamente di cucinare, prendersi cura dei bambini ed espletare tutte quelle che hanno definito “faccende da donne”. -So bene che non tutti gli uomini abbiano lo stesso modo di ragionare dei miei zii, ma sono rimasto sorpreso dall’apprendere che al giorno d’oggi alcuni la pensino ancora così, ho deciso quindi di immaginare un universo parallelo in cui i ruoli sono invertiti e agli uomini viene dato un assaggio del loro veleno sessista.

Ecco quindi il lavoro di Eli Rezkallah, che ha scambiato i ruoli di uomini e donne in 10 pubblicità vintage a sfondo sessista.


1. "Uomini restate in cucina!"





2. "Mostragli che il mondo è delle donne!"





3. "Mi stai dicendo che anche un uomo può aprirlo?"





4."Non assaggi il caffé prima di comprarlo? Se se ne dovesse accorgere tua moglie..."




Campagna pubblicitaria relativa alla possibilità di testare assaggi di una certa marca di caffé direttamente al punto vendita, prima di effettuare l'acquisto


5."Non preoccuparti tesoro, almeno non hai bruciato la birra"





6."È bello avere un uomo per casa"





7. "La mattina di Natale sarà più felice con un aspirapolvere"





8. "Per fortuna lei non ha perso la testa"




Manifesto pubblicitario relativo all'eccessivo affetto della moglie verso il marito dovuto al fatto che lui indossi la marca di pantaloni pubblicizzata, e la reazione dello stesso per sottrarsi al contatto.


9. "Esci prima dalla cucina"





10. "Puntiamo tutto sui leggings"


Leggi anche...

H. H. Holmes e il suo "Castello della morte": storia del primo serial killer degli USA
7 misteri irrisolti del passato che rimangono inspiegabili
Metà bianca, metà graffiti: l'opera del designer divide in due la stanza
Ecobranding: l'esperimento concettuale per dei loghi più economici ed eco-friendly
Dalla Piaga del Ballo all'Epidemia di risate del Tanganyika: strane storie di isteria di massa
Questo artista polacco racconta la sua lotta con la depressione con dipinti oscuri e misteriosi
H. H. Holmes e il suo "Castello della morte": storia del primo serial killer degli USA 7 misteri irrisolti del passato che rimangono inspiegabili Metà bianca, metà graffiti: l'opera del designer divide in due la stanza
Ecobranding: l'esperimento concettuale per dei loghi più economici ed eco-friendly Dalla Piaga del Ballo all'Epidemia di risate del Tanganyika: strane storie di isteria di massa Questo artista polacco racconta la sua lotta con la depressione con dipinti oscuri e misteriosi